| Solo testo | Alta visibilità | Grafica |
| Sportello unico |

immagine di una famiglia

Presentazione

Il Consorzio per i servizi sociali sul territorio dell’Ovest-Ticino è stato istituito nel gennaio del 1997, a seguito dell’entrata in vigore della Legge Regionale n. 62/1995, che indica nella gestione associata la forma gestionale idonea a garantire l’efficacia e l’efficienza delle attività socio-assistenziali di competenza dei Comuni.
A partire dal 1°aprile 1997, il Consorzio ha assunto la gestione del Servizio Territoriale Handicap e dal 1° aprile 1998 delle strutture residenziali per anziani e dell’assistenza domiciliare sul territorio dell’Ovest-Ticino e precisamente dei Comuni di Cameri, Cerano, Galliate, Romentino, Sozzago e Trecate.
La sede amministrativa del Consorzio è sita in Via B. Gambaro n. 47, a Romentino, presso Villa Paglino, che è stata lasciata in legato, al Comune di Romentino, dalla benefattrice Virginia Paglino.

PROCEDURA NEGOZIATA COMPARATIVA PER L’AFFIDAMENTO
MEDIANTE CONVENZIONAMENTO EX ART. 5 L. 381/1991
DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI UTILIZZATI DAL CONSORZIO
DAL 1.04.2016 AL 31.03.2019

Con determinazione n. 126 del 21/04/2016 pubblicata all'albo on line è stato aggiudicato l'appalto citato alla Cooperativa Giovanile Lavoro S.C.S.I.S. Onlus via della riotta, 67 Novara.


Svelate stelle (anno secondo)
apre la 24^ giornata del FAI delegazione di Novara.
Sognando più forte
Ricordare la Battaglia per celebrare la Pace.

Il FAI- delegazione di Novara nel 2016 ricorda la battaglia di Novara avvenuta nel 1849. Ripercorrere la storia significa, però, ripensare ai valori civici che fondano l’Italia di oggi; a come dare origine alla pace con azioni concrete, piuttosto che a parole o proclamazione di intenti, per contribuire ad un mondo più leale e vivibile per tutti.

Venerdì 18 marzo 2016 - ore 15 – Broletto - Novara


Un evento singolare al quale partecipano i bambini della classe 4B dell’ Istituto Complessivo “Musso”, plesso “De Amicis”, Romentino (NO), 2A e 2B dell’ Istituto Complessivo “Hack”, plesso “Ferrandi”, Novara, i ragazzi disabili, gli educatori e gli operatori dei Centri Diurni e Riabilitativi per Disabili STH di Galliate (NO) e Trecate (NO). L’intervento dei bambini sarà sostenuto da adulti significativi per il loro impegno civile e sociale: Paolo Cirri, studioso di storia risorgimentale e il Gruppo Storico Risorgimentale 23 marzo 1849, dell’Associazione Gruppo Storico Amici della Battaglia, Cesare Ponti, imprenditore e Presidente della Fondazione Comunità del Novarese Onlus, Don Dino Campiotti, sacerdote, da sempre impegnato in progetti di promozione sociale e Iman Mamadou Sylla, Presidente Associazione Comunità Islamica Ticinese e mediatore culturale. Sognando più forte è realizzato a cura di Grazia Fallarini (C.I.S.A. Ovest Ticino) e Marco Bricco (Unoteatro) con il sostegno di Fondazione CRT.

Scarica LA SCHEDA dell'evento

Tracce di futuro: Il diritto dei bambini a crescere nella propria famiglia.

Tracce di futuro

Scarica il programma completo e la scheda di iscrizione

 

C.P.I.A. 1 NOVARA
Centro Provinciale Istruzione Adulti

CORSI GRATUITI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE
IN ETÀ ADULTA PER ITALIANI E STRANIERI

 

Trecate - scarica il volantino per maggiori informazioni

 

 

FATTURAZIONE ELETTRONICA
Avviso ai fornitori

 

Dal 31 marzo 2015 questo Consorzio accetterà solamente fatture elettroniche in formato fatturaPA.

 

Visualizza i dati del Consorzio da indicare nelle fatture

Cambiare, uno spettacolo teatrale messo in scena dai detenuti,
all’interno della Casa Circondariale di Novara,
nell’ambito del progetto Recuperanda 3.0.


Giovedì 15 luglio 2015 ore 19.30, alla Casa Circondariale di Novara, andrà in scena la prima rappresentazione dello spettacolo dal titolo Cambiare.

Lo spettacolo è l’esito di una felice collaborazione tra la Casa Circondariale di Novara e il C.I.S.A. Ovest Ticino con il suo progetto Recuperanda 3.0, sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, nell’ambito di “Progetto Libero - linee guida in ambito carcerario”.
Lo spettacolo è frutto di un laboratorio teatrale, condotto all’interno della Casa Circondariale (Marzo-Luglio 2015) da Marco Bricco di Stilema/Unoteatro e da Grazia Fallarini del C.I.S.A. Ovest Ticino. Il progetto, accolto favorevolmente dalla Dottoressa Rosalia Marino, Direttore dell’Istituto, è stato sviluppato attraverso una stretta connessione con i funzionari giuridico-pedagogici dell’Area Trattamentale interni alla Casa Circondariale di Novara e con il personale penitenziario.
I partecipanti al laboratorio, detenuti nella Casa Circondariale, sono stati una ventina e a loro si è aggiunto Bob Rattazzi, un volontario che da tempo collabora all’interno della struttura.

 

Comunicato stampa

Manifesto

 

NODI

UNA RETE PER L’INTEGRAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DELLA DISABILITÀ.

Un progetto innovativo che mette in rete risorse pubbliche e private, con l’intento di sostenere le persone disabili e le loro famiglie, per favorire l’inclusione nella comunità e aumentare la qualità di vita.

 

Il Progetto NODI, realizzato dal C.I.S.A. Ovest Ticino con il contributo di Fondazione Cariplo e il sostegno di Fondazione della Comunità del Novarese Onlus in rete con l’Associazione Genitori STH, la Compagnia Unoteatro di Torino si propone di sostenere le persone disabili e le loro famiglie, mettendo in rete le risorse del territorio, coordinandole e sensibilizzando la cittadinanza ai gravi problemi delle persone più fragili, coinvolgendo la popolazione nelle iniziative messe in atto sul territorio.

Le azioni del progetto

Con il sostegno di:

 

Giorgio Napolitano "ringrazia" il progetto Starebenestaremale

 

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ringrazia il progetto Starebenestaremale, il presidente del Consorzio dott.ssa Tacchino, la dott.ssa Grazia Fallarini e il dott. Marco Bricco della compagnia teatrale Stilema, per le numerose iniziative realizzate con i giovani dell’Ovest Ticino in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Il Presidente, con una sua lettera, auspica "un nuovo impegno condiviso per suscitare una ben maggiore consapevolezza storica del nostro essere nazione e per irrobustire la coscienza nazionale unitaria degli Italiani". Il Capo dello Stato esprime anche vivo apprezzamento anche per l’idea dell’inno "Bambini d’Italia" scritto da Marco Bricco, in occasione dello spettacolo "Quante Italie" rappresentato presso le Officine Grandi Riparazioni di Torino dalle classi 4 A, B, e C della scuola primaria don Milani di Trecate, in occasione della celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia.

 

scarica l'inno "Bambini d'Italia"

scarica la lettera del Presidente Giorgio Napolitano

 

Svelate Stelle: facciamo un Film!

 

Sul territorio del C.I.S.A. Ovest Ticino, stiamo realizzando il progetto "Svelate stelle" (con il contributo della Fondazione CRT, bando Vivomeglio), che si propone di compiere, nel suo piccolo, una rivoluzione copernicana: fare in modo che la disabilità non venga più considerata solo un problema, ma anche una risorsa. Il progetto è curato da Grazia Fallarini e da Marco Bricco di Stilema/Unoteatro in stretta collaborazione con Laura Pirovano e Simona Redolfi dei due Centri Sth di Galliate e Trecate.
In questo progetto gli adulti e giovani disabili insieme alle loro famiglie, aiutati dagli operatori, stanno ragionando intorno alle strategie che favoriscono e non favoriscono l'inclusione nella società. A tal scopo i pensieri di tutti verranno concentrati nella narrazione di cinque storie esemplificative di cinque ragazzi disabili che rappresentino tutti gli altri che verranno raccontate attraverso un docu-film.
Questo prodotto non avrà uno scopo commerciale ma in una seconda parte del progetto verrà visto per fini educativi nelle scuole di ogni ordine e grado, verrà anche diffuso il più possibile in vari contesti della società perché cresca la sensibilità nei confronti dei disabili stessi e la capacità di inclusione del mondo in cui viviamo.
Un punto di contatto forte tra le persone che convivono con una disabilità ed i cosiddetti "normodotati" è il fatto che, in fin dei conti, tutti sognano e desiderano cose molto simili (ad esempio, nel caso dei ragazzi coinvolti, entrare a San Siro, calcare la scena di un vero teatro, sposarsi, comprare una macchina sportiva, fare shopping con le amiche).
In questi giorni è in corso di lavorazione il docu–film, a cura del regista Gianni del Corral. E proprio ora stanno avvenendo piccoli miracoli di accoglienza, disponibilità e integrazione: per noi si sono aperte le porte di San Siro a Milano, del teatro Giacosa di Ivrea, della Concessionaria BMW Camar del gruppo Malvestiti di Novara, di Novarese La Sposa e di alcuni negozi e bar del Centro di Novara in particolare l’Ottica Bonzanini e La Brasiliana.
Già tutto questo, l’umanità e la disponibilità che abbiamo riscontrato nelle persone e organizzazioni che ci hanno accolto, crediamo sia un grande passo verso la realizzazione del progetto.
È bellissimo ed emozionante che, almeno in parte, i desideri dei giovani disabili stiano diventando realtà e che tutti gli interpellati, per prime le famiglie, stiano dando un contributo positivo alla promozione dell'inclusione della disabilità come valore.

 

Foto della lavorazione del film

 


logo starebenestaremale

Starebenestaremale - Senza Casco

 

 

Starebenestaremale - Senza Casco è un progetto ideato e condotto da Marco Bricco della Compagnia Stilema/Unoteatro di Torino e Grazia Fallarini del C.I.S.A. Ovest Ticino, in cui la pratica artistica è inscindibilmente legata all'arte dell'educazione. Il progetto si propone di indagare le ragioni che influenzano, a volte in modo positivo, a volte in modo negativo, la relazione dei bambini e dei ragazzi con se stessi, con i coetanei e con il mondo degli adulti, le famiglie in particolare.


 

Per informazioni rivolgersi a: Grazia Fallarini
tel. 0321-869921 - cell. 348 0354633 oppure scrivere a: ragabam8@gmail.com

Svelate Stelle apre la
23^Giornata di Primavera del FAI Delegazione di Novara
Fai Mob Inclusion Contest

 

Evento speciale che comprende:

  • un Flash Mob a favore dell’inclusione a cui parteciperanno almeno 300 persone di cui 200 bambini;
  • un evento di pensieri e parole sull’inclusione, con bambini e diversamente abili insieme a cui segue la proiezione di parte del docufilm Svelate Stelle.

ore 15 Broletto, Novara; 15.30 circa,
presso l’Auditorium della BPN in via Negroni, 11

Un evento davvero speciale che unisce 200 bambini delle classi 4A, 4B, 4C dell’Istituto Comprensivo “Musso”, plesso “Don Milani”, Trecate (NO), 1A, 1B, 2A, 3A, 4A, 4B dell’Istituto Comprensivo “Hack“, plesso “Ferrandi”, Novara, i ragazzi e gli operatori dei Centri diurni educativi e riabilitativi per disabili STH di Galliate e Trecate (NO), il Gruppo H del Liceo Artistico, Musicale e Coreutico "Casorati", Novara.
Un Flash Mob, anzi un FAI Mob in cui due gruppi di disabili adulti si uniscono ai bambini e ai ragazzi delle scuole per dire che insieme si può stare, che insieme si può fruire dell’arte e della presenza reciproca. L'evento, a cura di Marco Bricco e Grazia Fallarini nasce dalla collaborazione tra Fai, Progetto Svelate Stelle del CI.S.A.Ovest Ticino, Compagnia Teatrale Unoteatro di Torino, con il sostegno della Fondazione CRT e della BPN.

Scarica la scheda

Progetto recuperanda

 

Il progetto del C.I.S.A. Ovest Ticino è attivo dal 2012 ed è giunto alla sua terza edizione, beneficia del prezioso sostegno di Compagnia di San Paolo nell’ambito di “Progetto Libero”. Recuperanda è stato incentrato, fin dal suo nascere, sul reinserimento sociale e lavorativo di ex carcerati o detenuti in misura alternativa. Il progetto accompagna le persone nella ricerca di una occupazione e le sostiene erogando borse lavoro e arrivando tirocini formativi.

 

Dal 2015 è attivo uno sportello interno alla Casa Circondariale di Novara che orienta e sostiene le persone detenute al fine di preparare al meglio il loro reinserimento nel contesto di vita fuori dall’Istituzione detentiva. Nel marzo 2015 è stato attivato un laboratorio teatrale motivazionale volto a rafforzare i processi di conoscenza e di scoperta di sé delle persone detenute, in collaborazione con la Casa Circondariale di Novara e la Compagnia Unoteatro.

Per informazioni rivolgersi a: Grazia Fallarini mail: ragabam8@gmail.com cell. 3480354633

Posta certificata

Per gli enti, le aziende e tutti gli interessati, comunichiamo che è attivo il seguente indirizzo di posta elettronica certificata del Consorzio C.I.S.A. Ovest-Ticino:

protocollo.cisaovesticino@cert.ruparpiemonte.it

 

Servizi specifici

Interventi di Segretariato Sociale
Assistenza Domiciliare
Strutture residenziali per anziani
Centro Diurno per Anziani
Servizio mensa
Servizio lavanderia
Servizio handicap

Ed inoltre...

Adozioni nazionali ed internazionali
Affidamenti familiari
Interventi a favore
dei minori in difficoltà
in collaborazione
con l'autorità giudiziaria
Consulenza e mediazione familiare

Sportello famiglia

E’attivo, presso la sede dell’A.S.L. di Trecate, in Via Rugiada n. 16, il Centro Famiglia che offre consulenza psicologica e legale, mediazione familiare, accoglienza ed ascolto. E’ possibile prendere un appuntamento telefonando al n. 0321 76658 nei giorni di lunedì (dalle 9,30 alle 11,30), martedì (dalle 14,00 alle 16,00), mercoledì (dalle 9,30 alle 12)

Progetto C.L.A.R.I.S.S.A.

Il C.I.S.A. Ovest Ticino aderisce al progetto C.LA.RI.S.S.A. che offre un’opportunità di inserimento lavorativo a donne disoccupate e una collaboratrice di fiducia e in regola per i lavori domestici ad anziani, disabili e a famiglie in difficoltà.

Formazione

Il Consorzio organizza dei corsi di prima formazione e di riqualificazione per il personale socio-assistenziale e sono in programma dei corsi in favore dei cittadini che svolgono attività di volontariato.


Per informazioni...

In queste poche righe si è cercato di scattare una fotografia dei servizi attualmente gestiti dal Consorzio; comunque, nel caso in cui i cittadini avessero bisogno di ulteriori precisazioni o chiarimenti, gli uffici del Consorzio al n. tel. 0321/869921 o le Assistenti Sociali, presenti sul territorio, potranno dare maggiori informazioni e personalizzare le risposte in base alle richieste di ciascuno.

 

 

Sportello unico
socio-sanitario


Presentazione

Comuni


Comuni aderenti al Consorzio C.I.S.A. Ovest Ticino:

Cameri
Cerano
Galliate
Romentino
Sozzago
Trecate