| Solo testo | Alta visibilità | Grafica |
| Sportello unico |

immagine di lavori in corso

Piano delle Performance

 

 

 

 

 

 

PREMESSA

Il Piano delle Performance 2011 è il frutto della situazione di grave incertezza normativa e di profonda crisi economica in cui versa il nostro Paese.
Da una parte vi è, infatti, la consapevolezza della necessità di addivenire ad una nuova forma gestionale dei servizi sociali che superi l'attuale forma consortile unita all'assoluta mancanza di programmazione a livello regionale e, di conseguenza, di indirizzi chiari sul futuro assetto del walfare.
Dall'altra vi è, come ulteriore conseguenza della mancata programmazione, l'assoluta incertezza delle risorse disponibili, non solo per i prossimi anni, ma, e questo è molto grave, per l'anno in corso.
Si aggiunga poi, a quanto appena detto, il fatto che il Consorzio, per cause indipendenti dalla volontà dei propri Amministratori, abbia approvato solo alla fine di giugno, il bilancio di previsione 2011, senza avere, per altro, certezza in ordine alle entrate derivanti dal fondo regionale e nazionale per le politiche sociali.
Alla luce di quanto appena detto, risulta chiaro come sia difficile definire, a questo punto dell'anno e con questa situazione, obiettivi strategici di miglioramento, che non siano indirizzati al mantenimento della migliore qualità possibile dei servizi, nonostante l'attuale riduzione delle risorse sia economiche che umane.
Pertanto il Piano delle Performance comprendente Obiettivi e PEG 2011, coerentemente con quanto indicato nella Relazione Previsionale e Programmatica 2011, contiene obiettivi di razionalizzazione e di contenimento della spesa, ed in particolare:

  1. la stesura del documento del piano di Zona 2011-2013 e la definizione dell'Accordo di Programma, in base alle indicazioni regionali;
  2. la verifica e l'aggiornamento della documentazione relativa all'accreditamento delle strutture per anziani e per disabili del nostro territorio;
  3. la predisposizione di progetti che consentano l'acquisizione di risorse utili al proseguo dei servizi;
  4. la ricognizione dei servizi esistenti, con l'indicazione dei costi di ciascuno e delle possibili economie.

Nel PEG 2011 sono stati individuati 4 obiettivi di Ente, al raggiungimento dei quali concorreranno tutti i dipendenti.
Inoltre tutti i dipendenti avranno come obiettivo individuale, il mantenimento della qualità e quantità dei servizi erogati, a fronte di una riduzione delle risorse sia umane che economiche.
Questi obiettivi costituiranno la base su cui ciascun operatore sarà valutato a fine anno.
In questo momento di difficoltà, risulta di fondamentale importanza operare insieme per cercare soluzioni innovative che consentano di non vanificare il lavoro svolto dal personale del Consorzio in questi anni per offrire ai cittadini servizi sempre più efficaci ed efficienti...

E' possibile consultare l'intero documento scaricandolo dal link sottostante
scarica documento

PEG 2012 approvato con delibera cda n. 18 del 2012
scarica documento

PEG 2013 approvato con delibera cda n. 44 del 2013
scarica documento

PEG 2014 approvato con delibera cda n. 26 del 2014
scarica documento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sportello unico
socio-sanitario


Presentazione

Comuni


Comuni aderenti al Consorzio C.I.S.A. Ovest Ticino:

Cameri
Cerano
Galliate
Romentino
Sozzago
Trecate