| Solo testo | Alta visibilità | Grafica |
| Sportello unico |

immagine di una famiglia

Presentazione

Il Consorzio per i servizi sociali sul territorio dell’Ovest-Ticino è stato istituito nel gennaio del 1997, a seguito dell’entrata in vigore della Legge Regionale n. 62/1995, che indica nella gestione associata la forma gestionale idonea a garantire l’efficacia e l’efficienza delle attività socio-assistenziali di competenza dei Comuni.
A partire dal 1°aprile 1997, il Consorzio ha assunto la gestione del Servizio Territoriale Handicap e dal 1° aprile 1998 delle strutture residenziali per anziani e dell’assistenza domiciliare sul territorio dell’Ovest-Ticino e precisamente dei Comuni di Cameri, Cerano, Galliate, Romentino, Sozzago e Trecate.
La sede amministrativa del Consorzio è sita in Via B. Gambaro n. 47, a Romentino, presso Villa Paglino, che è stata lasciata in legato, al Comune di Romentino, dalla benefattrice Virginia Paglino.



SERVIZI A DOMICILIO DEL CONSORZIO



Si informa che aA seguito delle disposizioni introdotte per contrastare il diffondersi del virus COVID-19, il Consorzio intercomunale per la gestione dei servizi socio assistenziali dell’Ovest Ticino, ha riorganizzato,limitato o sospeso alcuni servizi ai cittadini.come da comunicati allegati.

SERVIZIO SOCIALE DI BASE E SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE PER I CITTADINI

SPORTELLO DI ASCOLTO EMERGENZA COVID 19

SERVIZI A DOMICILIO DEL CONSORZIO

SUPPORTO ALLE FAMIGLIE CON PORTATORI DI HANDICAP




ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DEL CONSORZIO SECONDO IL D.P.C.M. 08/03/2020



Si informa che al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, come da D.P.C.M. 08/03/2020 e in applicazione delle linee guida della Regione Piemonte, i servizi forniti dal Consorzio Intercomunale per la gestione dei servizi socio-assistenziali, saranno erogati come da comunicato allegato.

Organizzazione dei servizi del consorzio secondo il D.P.C.M. 08/03/2020



Misure urgenti per le province di AL-AT-NO-VCO-VC

DECRETO PRESIDENTE CONSIGLIO DEI MINISTRI



Misure urgenti di contenimento del contagio nella Regione Lombardia e nelle Province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia.

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri


 

Ordinanza n.1 del Ministero della Salute - Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019.

 

Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019.

 






immagine di una famiglia

BELLE E LA ROSA FATATA



Domenica 26 gennaio 2020 la Compagnia teatrale Il Veliero ha presentato per i ragazzi di Villa Varzi di Galliate, il Musical BELLE E LA ROSA FATATA .
Una favola brillante che conduce in un mondo incantato e invita a riflettere che talvolta dal male può nascere il bene e la vera bellezza è quella interiore. E’ stata un’esperienza sensoriale che ha trasmesso allegria e incantevoli emozioni arricchite dalla partecipazione dei ragazzi di Villa Varzi e della Disability Web che al termine dello spettacolo hanno cantato una piacevole canzone. Il musical è andato in scena nella Sala “Don Giuseppe Manfredda”- Parrocchia di Galliate, erano presenti il Sindaco Claudiano Di Caprio, la coordinatrice e referente dell’area anziani – strutture e tutele Claudia Gambaro e numerosi cittadini.
Le offerte ricevute sono state destinate agli ospiti di Villa Varzi per finanziare attività e progetti in loro favore.



MOMENTI DI FESTA NEI CENTRI DIURNI STH PER PERSONE DISABILI E NELLE CASE DI RIPOSO DEL CONSORZIO


immagine di una famiglia

Con l’inizio del nuovo sono riprese le attività nei Centri STH del Consorzio Socio Assistenziale Cisa Ovest Ticino di Galliate, Trecate e Recetto. “I Centri Diurni, spiega il Presidente Ing. Renzo Moletti – accolgono oltre 50 giovani e adulti con disabilità, sostenuti da educatori professionali, operatori socio sanitari, infermieri e figure specialistiche, per consentire la crescita evolutiva degli utenti attraverso una progressiva e costante integrazione socio-territoriale”.
“Gli operatori – prosegue Moletti – hanno il delicato compito di garantire l’autonomia e lo sviluppo delle capacità residue dei portatori di handicap contribuendo al mantenimento dei livelli e delle autonomie già acquisiti”. Durante il periodo natalizio sono stati organizzati alcuni momenti di condivisione, con parenti, operatori e amministratori del territorio; emozioni intense che per tutti quelli che le hanno vissute non sono passate inosservate. “Desidero ricordare con gioia e commozione gli eventi che hanno fatto riscoprire la magia del Natale ed in particolare: Presso il Centro S.T.H. di Galliate, venerdì 13 dicembre 2019 si è festeggiato il Natale con le famiglie degli ospiti e gli amministratori locali. “Per i ragazzi è stato un bellissimo momento di condivisione , spiega la Responsabile dell’Area Strutture – Anziani – Tutele Claudia Gambaro – e ha regalato ai ragazzi grandi emozioni per i regali ricevuti, grazie alla generosa donazione del signor Franco Guerra. La giornata si è poi conclusa con una piacevole uscita al cinema”.
I festeggiamenti sono proseguiti lunedì 16 dicembre a Villa Varzi. La struttura dispone oltre che di un centro diurno, anche di un residenziale con 10 posti letto. “In questa occasione – spiega Moletti – abbiamo festeggiato con una bellissima esibizione dagli ospiti, attraverso la musicoterapia. Babbo Natale ha portato doni ai ragazzi e, sempre nello spirito natalizio, il 25 dicembre Villa Varzi ha aperto le porte ai parenti offrendo il pranzo a tutti (Natale è stare in famiglia). Come da tradizione, l’Epifania ha chiuso le feste e per l’occasione è stata organizzata una grande tombolata, con l’elezione della Befana più bella dell’anno.

immagine di una famiglia

“Anche il Centro Diurno di Recetto – spiega la coordinatrice Valentina Bertone – ha festeggiato il Natale con un momenti di convivialità”. Dolci attività al Centro Diurno di Recetto, dove venerdì 20 dicembre ha fatto visita Re Biscottino e la sua corte, con cioccolata preparata dai volontari. Presenti gli operatori del Corpo Italiano di Soccorso dell’ Ordine di Malta sezione di Recetto, oltre agli amministratori locali e il Cda del Cisa. La festa è proseguita a Trecate dove i ragazzi del Centro S.T.H. hanno potuto condividere la propria gioia intrattenendo i presenti e dimostrando un notevole talento artistico. Sono stati in grado di superare la propria timidezza esibendosi davanti ad un vasto pubblico e sono riusciti a creare un’ atmosfera di festa che ha emozionato tutti gli spettatori. Al Centro Anziani Besozzi di Cerano si è tenuto sabato 21 dicembre lo scambio di auguri tra gli ospiti, il personale, i famigliari e l’Amministrazione Comunale. Il pomeriggio ha visto la partecipazione del Corpo Musicale Ceranese, della squadra calcistica” Virtus Mulino” che ha portato un pensiero agli anziani e la presenza della poetessa Ceranese Lodovica Garavaglia che ha letto una poesia appositamente composta per gli ospiti. Alla Vigilia di Natale allegri Babbi Natale del Comitato 4 Cantoni hanno fatto visita agli anziani e donato loro un profumo regalo. Ultimo appuntamento il 6 gennaio con lo spettacolo dedicato all’Epifania. Il pomeriggio è stato animato dalla Befana Rossella e dal Dj Mauri, che hanno raccontato la storia dei Re Magi. Momenti di festa anche alla Casa Protetta di Galliate alla presenza del Sindaco. La festa è stata animata da musica dal vivo che ha accompagnato il ballo di alcuni ospiti.
“Con queste poche righe – conclude il Presidente Moletti - desidero ricordare il prezioso lavoro che portano avanti nel quotidiano gli operatori e le loro famiglie, oltre che far conoscere alla comunità i servizi presenti sul territorio. Ringrazio chi lavora in questo ambito per l’attenzione che pone alla cura della persona, oltre che per la volontà di ricercare il miglior benessere possibile per chi è in difficoltà”.



immagine di una famiglia

Disability Web



Si è festeggiato sabato 18 gennaio al Centro Diurno e residenziale per disabili di Villa Varzi a Galliate, il primo anno di vita del progetto “Disability web”. “Il progetto – racconta la coordinatrice e referente dell’area anziani – strutture e tutele Claudia Gambaro – è nato con la finalità di creare una rete sociale di collaborazione tra i servizi esistenti che lavorano sul tema della disabilità”.
“Per portare avanti in modo sinergico e condiviso le attività – prosegue Gambaro .- si è costituita una equipe educativa con gli educatori Laura Pirovano dell’STh di Trecate, Erika Prainito dell’Sth di Galliate, Pietro Gulfo del Centro diurno di Recetto, Marco Platini di Villa Varzi e Laura Quaranta di Noi come Voi di Galliate” “L’intenzione è quella di creare un percorso formativo condiviso teso a garantire un sistema di qualità omogeneo e standardizzato in tutti i servizi, oltre che un circuito virtuoso finalizzato a promuovere il benessere continuo delle persone accolte nei centri”.
“Grazie a questo canale condiviso – spiega il presidente del Consorzio Ing. Renzo Moletti – potranno essere ampliate le attività e i momenti di condivisione a favore delle persone meno abili, coinvolgendole in una rete sociale di servizi a loro familiare, per vivere con serenità il proprio percorso di crescita”.


 

IL CISA OVEST TICINO COMUNICA

 


che, a far corso dal 31.01.2020, si rende libero un posto letto per accogliere un anziano autosufficiente presso il Centro Polifunzionale di Galliate con una diaria giornaliera di € 50/die. Nel contempo si fa presente che a breve vi sarà l’opportunità di avere ulteriori posti liberi.


Si chiede alle persone interessate di contattare i seguenti numeri:


0321/869913 (Responsabile di Servizio Area Strutture – Anziani Ed. Prof.le Claudia Gambaro)


0321/869928 (Ass. Soc. Dott.ssa Paola Cunego – settore Anziani)


0321/869927 (Dott.ssa Veruska Antoniotti – settore anziani)


 


 

A segito dell'indagine di mercato si comunica che l'affidamento del Servizio di Responsabile dei Dati personali (RPD) per il biennio 2020 -2021 è stato assegnato alla ditta GATE S.r.l., tramite la figura dell' Ing. Gambini Federico.


 

A seguito dell' indagine di mercato, si informa che è stato affidato alla ditta A.P. GROUP S.r.l. tramite la figura dell'Ing. Aceti Paolo l'espletamento del servizio di Responsabile di Prevenzione e Protezione (RSPP) per il biennio2020-2021.


 

Avviso pubblico esplorativo finalizzato ad una indagine di mercato per l'affidamento diretto (art.36, comma 2 lett. a D.Lgs 50/2016) di Responsabile del servizio di RSPP per il biennio (01/01/2020- 31/12/2021).

 

Scarica Avviso pubblico

Scarica Allegato A

Scarica Allegato B

Scarica INFORMATIVA PRIVACY ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679

 



 

Avviso pubblico esplorativo finalizzato ad una indagine di mercato per l’affidamento diretto (art. 36, comma 2 lett. a D.Lgs 50/2016) del servizio di Responsabile della protezione dei dati personali (RPD) fino al 31.12.2021.

 

Scarica Avviso pubblico

Scarica Allegato A

 




AS.VI. SPORTELLO DI CONSULENZA E ASSISTENZA ALLE VITTIME DI REATO

Presso Oratorio Maschile – Via San Francesco n. 9 – Cameri (NO)

locandina



E' intenzione di un gruppo di volontari costituire in Cameri uno "Sportello" di Assistenza Legale gratuito per soggetti deboli vittime di reati (per esempio, anziani vittime di truffe, donne vittime di violenza ed infine ragazzi coinvolti nel fenomeno del bullismo).
Lo sportello sarebbe a prevalente, sebbene non esclusiva, disposizione di cittadini cameresi che troverebbero sul territorio un aiuto, un punto di ascolto per essere assistiti ed eventualmente indirizzati verso le Autorità o le Istituzioni e Strutture più idonee.
A tal fine si sono già poste la basi per creare rete con le Forze dell'Ordine locali, in particolare la Stazione Carabinieri, il Centro Antiviolenza AIED di Novara, lo Sportello contro il bullismo recentemente aperto presso l'Oratorio San Maiolo di Veveri, il C.I.S.A. Ovest Ticino.
La sede dello Sportello verrà collocata presso l'Oratorio Maschile di Cameri e farà capo all'Associazione Mons. Pietro Marazza.
Il servizio verrà presentato ai cittadini cameresi il giorno 05.12.2019 ore 21,00 presso la Sala Convegni dell’Oratorio Femminile di Cameri.
Interverranno alla serata il Magg. Eliseo Mattia Virgillo dei Carabinieri di Novara, la Presidente del Centro Antiviolenza AIED di Novara, Tiziana Fiorani, l'Operatrice dello Sportello contro il bullismo di Veveri, Michela Agnesina, la Responsabile di Servizio Area Territorio – Minori – Famiglie del C.I.S.A. Ovest Ticino, Dott.ssa Laura Cottafavi. Modererà la serata l’Avv. Matteo Iato.
Vi aspettiamo numerosi!




logo_cisa



E' nata Disability Web, la rete della disabilità











Nel Settembre 2018 è nata una nuova Equipe Educativa sul territorio del C.I.S.A. Consorzio Intercomunale per la Gestione dei Servizi Socio-Assistenziali dell'Ovest Ticino, con l'obiettivo di attivare una rete sociale di collaborazione tra i servizi che da anni si occupano di Disabilità.

Serata Informativa Venerdì 25 Gennaio 2019 ore 18.0 Centro Culturale Pio Occhetta - Via Donati, 26 - Romentino

Scarica il Volantino





AVVISO
Si comunica che a seguito del percorso di unificazione dei consorzi CISA OVEST TICINO e CISA 24dal 1° luglio 2018 il Consorzio CISA OVEST TICINO è costituito dai Comuni di:

  • Biandrate
  • Borgolavezzaro
  • Caltignaga
  • Cameri
  • Casalbeltrame
  • Casaleggio Novara
  • Casalino
  • Casalvolone
  • Castellazzo Novarese
  • Cerano
  • Galliate
  • Garbagna Novarese
  • Granozzo con Monticello
  • Landiona
  • Mandello Vitta
  • Nibbiola
  • Recetto
  • Romentino
  • San Nazzaro Sesia
  • San Pietro Mosezzo
  • Sillavengo
  • Sozzago
  • Terdobbiate
  • Tornaco
  • Trecate
  • Vespolate
  • Vicolungo

Nella Sezione Amministrazione trasparente-Disposizioni generali-Atti generali è pubblicata copia del nuovo Statuto Consortile.

E’ in corso di predisposizione l’aggiornamento del sito consortile



Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle donne

Il C.I.S.A. Ovest Ticino ed i Comuni di Cameri, Cerano, Galliate, Trecate, Romentino, Sozzago vogliono ricordare il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, con eventi ed iniziative mettendo insieme le forze di tutti. Solo uniti si può vincere la battaglia di civiltà per dire no alla violenza di genere.

 

Attraverso l'azione strategica "Obiettivo Orientamento Piemonte", la Regione Piemonte, d'intesa con istituzioni, raggruppamenti territoriali di operatori, formatori ed insegnanti, propone un sistema integrato con una rete di oltre 170 sportelli territoriali, un'area web dedicata, un pacchetto di guide on line, occasioni di aggiornamento, eventi territoriali ed attività che, mettendo a sistema e valorizzando buone prassi sperimentate, consentono ai ragazzi e alle loro famiglie scelte consapevoli in tutta la filiera istruzione-formazione-mondo del lavoro.

Posta certificata

Per gli enti, le aziende e tutti gli interessati, comunichiamo che è attivo il seguente indirizzo di posta elettronica certificata del Consorzio C.I.S.A. Ovest-Ticino:

protocollo.cisaovesticino@cert.ruparpiemonte.it



Svelate stelle (anno secondo)
apre la 24^ giornata del FAI delegazione di Novara.
Sognando più forte
Ricordare la Battaglia per celebrare la Pace.

Il FAI- delegazione di Novara nel 2016 ricorda la battaglia di Novara avvenuta nel 1849. Ripercorrere la storia significa, però, ripensare ai valori civici che fondano l’Italia di oggi; a come dare origine alla pace con azioni concrete, piuttosto che a parole o proclamazione di intenti, per contribuire ad un mondo più leale e vivibile per tutti.

Venerdì 18 marzo 2016 - ore 15 – Broletto - Novara


Un evento singolare al quale partecipano i bambini della classe 4B dell’ Istituto Complessivo “Musso”, plesso “De Amicis”, Romentino (NO), 2A e 2B dell’ Istituto Complessivo “Hack”, plesso “Ferrandi”, Novara, i ragazzi disabili, gli educatori e gli operatori dei Centri Diurni e Riabilitativi per Disabili STH di Galliate (NO) e Trecate (NO). L’intervento dei bambini sarà sostenuto da adulti significativi per il loro impegno civile e sociale: Paolo Cirri, studioso di storia risorgimentale e il Gruppo Storico Risorgimentale 23 marzo 1849, dell’Associazione Gruppo Storico Amici della Battaglia, Cesare Ponti, imprenditore e Presidente della Fondazione Comunità del Novarese Onlus, Don Dino Campiotti, sacerdote, da sempre impegnato in progetti di promozione sociale e Iman Mamadou Sylla, Presidente Associazione Comunità Islamica Ticinese e mediatore culturale. Sognando più forte è realizzato a cura di Grazia Fallarini (C.I.S.A. Ovest Ticino) e Marco Bricco (Unoteatro) con il sostegno di Fondazione CRT.

Scarica LA SCHEDA dell'evento

Tracce di futuro: Il diritto dei bambini a crescere nella propria famiglia.

Tracce di futuro

Scarica il programma completo e la scheda di iscrizione

 

C.P.I.A. 1 NOVARA
Centro Provinciale Istruzione Adulti

CORSI GRATUITI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE
IN ETÀ ADULTA PER ITALIANI E STRANIERI

 

Trecate - scarica il volantino per maggiori informazioni

 

 

FATTURAZIONE ELETTRONICA
Avviso ai fornitori

 

Dal 31 marzo 2015 questo Consorzio accetterà solamente fatture elettroniche in formato fatturaPA.

 

Visualizza i dati del Consorzio da indicare nelle fatture

Cambiare, uno spettacolo teatrale messo in scena dai detenuti,
all’interno della Casa Circondariale di Novara,
nell’ambito del progetto Recuperanda 3.0.


Giovedì 15 luglio 2015 ore 19.30, alla Casa Circondariale di Novara, andrà in scena la prima rappresentazione dello spettacolo dal titolo Cambiare.

Lo spettacolo è l’esito di una felice collaborazione tra la Casa Circondariale di Novara e il C.I.S.A. Ovest Ticino con il suo progetto Recuperanda 3.0, sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, nell’ambito di “Progetto Libero - linee guida in ambito carcerario”.
Lo spettacolo è frutto di un laboratorio teatrale, condotto all’interno della Casa Circondariale (Marzo-Luglio 2015) da Marco Bricco di Stilema/Unoteatro e da Grazia Fallarini del C.I.S.A. Ovest Ticino. Il progetto, accolto favorevolmente dalla Dottoressa Rosalia Marino, Direttore dell’Istituto, è stato sviluppato attraverso una stretta connessione con i funzionari giuridico-pedagogici dell’Area Trattamentale interni alla Casa Circondariale di Novara e con il personale penitenziario.
I partecipanti al laboratorio, detenuti nella Casa Circondariale, sono stati una ventina e a loro si è aggiunto Bob Rattazzi, un volontario che da tempo collabora all’interno della struttura.

 

 

NODI

UNA RETE PER L’INTEGRAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DELLA DISABILITÀ.

Un progetto innovativo che mette in rete risorse pubbliche e private, con l’intento di sostenere le persone disabili e le loro famiglie, per favorire l’inclusione nella comunità e aumentare la qualità di vita.

 

Il Progetto NODI, realizzato dal C.I.S.A. Ovest Ticino con il contributo di Fondazione Cariplo e il sostegno di Fondazione della Comunità del Novarese Onlus in rete con l’Associazione Genitori STH, la Compagnia Unoteatro di Torino si propone di sostenere le persone disabili e le loro famiglie, mettendo in rete le risorse del territorio, coordinandole e sensibilizzando la cittadinanza ai gravi problemi delle persone più fragili, coinvolgendo la popolazione nelle iniziative messe in atto sul territorio.

Le azioni del progetto

Con il sostegno di:

 

Giorgio Napolitano "ringrazia" il progetto Starebenestaremale

 

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ringrazia il progetto Starebenestaremale, il presidente del Consorzio dott.ssa Tacchino, la dott.ssa Grazia Fallarini e il dott. Marco Bricco della compagnia teatrale Stilema, per le numerose iniziative realizzate con i giovani dell’Ovest Ticino in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Il Presidente, con una sua lettera, auspica "un nuovo impegno condiviso per suscitare una ben maggiore consapevolezza storica del nostro essere nazione e per irrobustire la coscienza nazionale unitaria degli Italiani". Il Capo dello Stato esprime anche vivo apprezzamento anche per l’idea dell’inno "Bambini d’Italia" scritto da Marco Bricco, in occasione dello spettacolo "Quante Italie" rappresentato presso le Officine Grandi Riparazioni di Torino dalle classi 4 A, B, e C della scuola primaria don Milani di Trecate, in occasione della celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia.

 

scarica l'inno "Bambini d'Italia"

scarica la lettera del Presidente Giorgio Napolitano

 

Svelate Stelle: facciamo un Film!

 

Sul territorio del C.I.S.A. Ovest Ticino, stiamo realizzando il progetto "Svelate stelle" (con il contributo della Fondazione CRT, bando Vivomeglio), che si propone di compiere, nel suo piccolo, una rivoluzione copernicana: fare in modo che la disabilità non venga più considerata solo un problema, ma anche una risorsa. Il progetto è curato da Grazia Fallarini e da Marco Bricco di Stilema/Unoteatro in stretta collaborazione con Laura Pirovano e Simona Redolfi dei due Centri Sth di Galliate e Trecate.
In questo progetto gli adulti e giovani disabili insieme alle loro famiglie, aiutati dagli operatori, stanno ragionando intorno alle strategie che favoriscono e non favoriscono l'inclusione nella società. A tal scopo i pensieri di tutti verranno concentrati nella narrazione di cinque storie esemplificative di cinque ragazzi disabili che rappresentino tutti gli altri che verranno raccontate attraverso un docu-film.
Questo prodotto non avrà uno scopo commerciale ma in una seconda parte del progetto verrà visto per fini educativi nelle scuole di ogni ordine e grado, verrà anche diffuso il più possibile in vari contesti della società perché cresca la sensibilità nei confronti dei disabili stessi e la capacità di inclusione del mondo in cui viviamo.
Un punto di contatto forte tra le persone che convivono con una disabilità ed i cosiddetti "normodotati" è il fatto che, in fin dei conti, tutti sognano e desiderano cose molto simili (ad esempio, nel caso dei ragazzi coinvolti, entrare a San Siro, calcare la scena di un vero teatro, sposarsi, comprare una macchina sportiva, fare shopping con le amiche).
In questi giorni è in corso di lavorazione il docu–film, a cura del regista Gianni del Corral. E proprio ora stanno avvenendo piccoli miracoli di accoglienza, disponibilità e integrazione: per noi si sono aperte le porte di San Siro a Milano, del teatro Giacosa di Ivrea, della Concessionaria BMW Camar del gruppo Malvestiti di Novara, di Novarese La Sposa e di alcuni negozi e bar del Centro di Novara in particolare l’Ottica Bonzanini e La Brasiliana.
Già tutto questo, l’umanità e la disponibilità che abbiamo riscontrato nelle persone e organizzazioni che ci hanno accolto, crediamo sia un grande passo verso la realizzazione del progetto.
È bellissimo ed emozionante che, almeno in parte, i desideri dei giovani disabili stiano diventando realtà e che tutti gli interpellati, per prime le famiglie, stiano dando un contributo positivo alla promozione dell'inclusione della disabilità come valore.

 

Foto della lavorazione del film

 


logo starebenestaremale

Starebenestaremale - Senza Casco

 

 

Starebenestaremale - Senza Casco è un progetto ideato e condotto da Marco Bricco della Compagnia Stilema/Unoteatro di Torino e Grazia Fallarini del C.I.S.A. Ovest Ticino, in cui la pratica artistica è inscindibilmente legata all'arte dell'educazione. Il progetto si propone di indagare le ragioni che influenzano, a volte in modo positivo, a volte in modo negativo, la relazione dei bambini e dei ragazzi con se stessi, con i coetanei e con il mondo degli adulti, le famiglie in particolare.


 

Per informazioni rivolgersi a: Grazia Fallarini
tel. 0321-869921 - cell. 348 0354633 oppure scrivere a: ragabam8@gmail.com

Svelate Stelle apre la
23^Giornata di Primavera del FAI Delegazione di Novara
Fai Mob Inclusion Contest

 

Evento speciale che comprende:

  • un Flash Mob a favore dell’inclusione a cui parteciperanno almeno 300 persone di cui 200 bambini;
  • un evento di pensieri e parole sull’inclusione, con bambini e diversamente abili insieme a cui segue la proiezione di parte del docufilm Svelate Stelle.

ore 15 Broletto, Novara; 15.30 circa,
presso l’Auditorium della BPN in via Negroni, 11

Un evento davvero speciale che unisce 200 bambini delle classi 4A, 4B, 4C dell’Istituto Comprensivo “Musso”, plesso “Don Milani”, Trecate (NO), 1A, 1B, 2A, 3A, 4A, 4B dell’Istituto Comprensivo “Hack“, plesso “Ferrandi”, Novara, i ragazzi e gli operatori dei Centri diurni educativi e riabilitativi per disabili STH di Galliate e Trecate (NO), il Gruppo H del Liceo Artistico, Musicale e Coreutico "Casorati", Novara.
Un Flash Mob, anzi un FAI Mob in cui due gruppi di disabili adulti si uniscono ai bambini e ai ragazzi delle scuole per dire che insieme si può stare, che insieme si può fruire dell’arte e della presenza reciproca. L'evento, a cura di Marco Bricco e Grazia Fallarini nasce dalla collaborazione tra Fai, Progetto Svelate Stelle del CI.S.A.Ovest Ticino, Compagnia Teatrale Unoteatro di Torino, con il sostegno della Fondazione CRT e della BPN.

Scarica la scheda

Progetto recuperanda

 

Il progetto del C.I.S.A. Ovest Ticino è attivo dal 2012 ed è giunto alla sua terza edizione, beneficia del prezioso sostegno di Compagnia di San Paolo nell’ambito di “Progetto Libero”. Recuperanda è stato incentrato, fin dal suo nascere, sul reinserimento sociale e lavorativo di ex carcerati o detenuti in misura alternativa. Il progetto accompagna le persone nella ricerca di una occupazione e le sostiene erogando borse lavoro e arrivando tirocini formativi.

 

Dal 2015 è attivo uno sportello interno alla Casa Circondariale di Novara che orienta e sostiene le persone detenute al fine di preparare al meglio il loro reinserimento nel contesto di vita fuori dall’Istituzione detentiva. Nel marzo 2015 è stato attivato un laboratorio teatrale motivazionale volto a rafforzare i processi di conoscenza e di scoperta di sé delle persone detenute, in collaborazione con la Casa Circondariale di Novara e la Compagnia Unoteatro.

Per informazioni rivolgersi a: Grazia Fallarini mail: ragabam8@gmail.com cell. 3480354633

Posta certificata

Per gli enti, le aziende e tutti gli interessati, comunichiamo che è attivo il seguente indirizzo di posta elettronica certificata del Consorzio C.I.S.A. Ovest-Ticino:

protocollo.cisaovesticino@cert.ruparpiemonte.it

 

Servizi specifici

Interventi di Segretariato Sociale
Assistenza Domiciliare
Strutture residenziali per anziani
Centro Diurno per Anziani
Servizio mensa
Servizio lavanderia
Servizio handicap

Ed inoltre...

Adozioni nazionali ed internazionali
Affidamenti familiari
Interventi a favore
dei minori in difficoltà
in collaborazione
con l'autorità giudiziaria
Consulenza e mediazione familiare

Sportello famiglia

E’attivo, presso la sede dell’A.S.L. di Trecate, in Via Rugiada n. 16, il Centro Famiglia che offre consulenza psicologica e legale, mediazione familiare, accoglienza ed ascolto. E’ possibile prendere un appuntamento telefonando al n. 0321 76658 nei giorni di lunedì (dalle 9,30 alle 11,30), martedì (dalle 14,00 alle 16,00), mercoledì (dalle 9,30 alle 12)

Progetto C.L.A.R.I.S.S.A.

Il C.I.S.A. Ovest Ticino aderisce al progetto C.LA.RI.S.S.A. che offre un’opportunità di inserimento lavorativo a donne disoccupate e una collaboratrice di fiducia e in regola per i lavori domestici ad anziani, disabili e a famiglie in difficoltà.

Formazione

Il Consorzio organizza dei corsi di prima formazione e di riqualificazione per il personale socio-assistenziale e sono in programma dei corsi in favore dei cittadini che svolgono attività di volontariato.


Per informazioni...

In queste poche righe si è cercato di scattare una fotografia dei servizi attualmente gestiti dal Consorzio; comunque, nel caso in cui i cittadini avessero bisogno di ulteriori precisazioni o chiarimenti, gli uffici del Consorzio al n. tel. 0321/869921 o le Assistenti Sociali, presenti sul territorio, potranno dare maggiori informazioni e personalizzare le risposte in base alle richieste di ciascuno.

 

 

Sportello unico
socio-sanitario


Presentazione